martedì 29 dicembre 2015

Studio di un nuovo indicatore

Solo per studio di questo nuovo indicatore, che è un atr modificato, mi guardo queste small o titolini. L'uscita sotto la componente verde dell'indicatore con un low o un close (situazione di eccesso di ipervenduto) in prossimità di un supporto importante, renderebbe interessante il titolo, ipotesi tutta da verificare.








A2A


Prima candela bianca Heiken-Ashi per A2A. Il pregio di questo tipo di candele è la facile leggibilità, è sufficiente conoscere poche cose, ma solo se il titolo ha un trend ben definito come è il caso di A2A; servono a poco o a nulla nei movimenti laterali e nelle fasi di congestioni.
Da notare il cambio di direzione della mm di Wilder che è una media molto reattiva.
Oggi ho fatto un primo ingresso anche se i volumi lasciano più di qualche dubbio. 

Ascopiave


Aggiornato il grafico di Ascopiave col nuovo canale e target. Forte resistenza in area 2,25-2,26



Elica


Elica nella parte alta del trading range e prossima anche al test della 200.
Oggi mi ero messo in vendita sulla resistenza, di quelli presi sopra la dinamica, per poi rientrare sopra la 200;  non ci è arrivata e mi hanno preso solo 200 e rotti pezzi su quello che poi è stato il valore di chiusura senza asta. 

Servizi Italia


Servizi Italia prova a scattare, purtroppo ritraccia nell'intraday; adesso ci vedo un cuneo, con target in area 4,05.

Ftse Mib40


Bel movimento sull'indice che ci porta a tracciare il nuovo canale ascendente con target in area 22200.

lunedì 28 dicembre 2015

Ftse Mib40


L'indice visto con le medie Heiken-Ashi: quando le medie convergono è vicino un movimento direzionale e finchè l'indice è sopra la rialzista di breve possiamo sperare che la direzione è verso l'alto.

A2A


Per A2A la gamba al ribasso sembra davvero a fine corsa, compressione dei volumi e della volatilità. Guardandola con le candele HA, non c'è alcuna novità sostanziale di cambio trend; l'ultima candela, che è una candela inside ed è anche la seconda ad essere staccata dalla  media di wilder, ci dice di alzare l'alert: un segnale d'ingresso sul titolo sembra essere imminente.

Ascopiave


La perdita della rialzista non era stata significativa ed oggi c'è stata l'occasione per incrementare.


domenica 27 dicembre 2015

A2A


A2A è prossima all'ipervenduto di rsi e, se continua a scendere, verrà a testare la rialzista di lungo e un'area statica importante. Il buy su questi ultimi livelli (1,18-1,19) è quasi d'obbligo; probabilmente il titolo non ci arriverà e il trend di breve potrebbe già da qui iniziare a dare segnali di cambiamento. 
Nel grafico sopra il titolo è visto con un mio vecchio piano di lavoro con le candele Heikin-Ashi. Come si può vedere non c'è ancora alcun segnale di cambio trend; con le candele HA il cambio trend avviene con il cambio di colore della candela oppure con una candela dal corpo piccolo con ampie shadow.
Guardando invece il titolo con le normali candele giapponesi, l'ultima candela è un hammer  e potenzialmente potrebbe dare inizio ad un trend di breve al rialzo ma occorre conferma.

sabato 26 dicembre 2015

Saipem


Saipem prova ad uscire dalla congestione e testa la dinamica di medio periodo.

Piaggio


Piaggio ha già dato un primo segnale con la rottura della mm50 e delle due dinamiche, ora è prossimo al test delle resistenze statiche.

Cairo C.



Cairo è sotto la ribassista di lungo, che è stata testata diverse volte. Se il titolo riuscirà a romperla, c'è da aspettarsi una buona performance.

Class Editori



Class Ed. è un titolo molto rischioso perchè poco liquido e di conseguenza molto volatile. E' arrivato al test della rialzista di lungo con divergenza al rialzo sugli indicatori.
L'ultima candela sul giornaliero sembra accennare ad una possibile reazione; l'ipotesi troverà conferma con il break della ribassista di breve.
Viceversa la rottura della rialzista di lungo porterà il titolo a testare l'area del successivo minimo.

Cattolica Ass.


Cattolica Assicurazione, se rompe la ribassista e poi area 7,50 non potrà che far bene.

Biesse


Biesse, titolo in watching list, è appena sotto la mm200 e la statica, poco sopra  c'è la resistenza del gap.

Servizi Italia



Anche Servizi Italia si fa ancora aspettare.

Elica



Sempre nel box Elica; se non rompe area 2 euro, ci sarà ancora da aspettare.

Eni


L'indice ha brillato per i titoli petroliferi, in particolare per Eni, che mette a segno un bel rialzo sulla scia del rimbalzo del petrolio.
Deboli gli altri titoli di maggior peso sull'indice: Intesa, Unicredit, Enel e Generali.

Unicredit



I bancari sono ancora deboli e senza il loro apporto l'indice non andrà  da nessuna parte. Unicredit, a titolo di esempio, ha una configurazione promettente ma ancora non rompe la ribassista di breve e sta sottoperformando l'indice.



Ftse Mib40



Nell'ultima giornata l'indice ha rotto la ribassista di breve sul giornaliero ma siamo in una congestione ristretta tra area 21750 e area 21000. Bisognerà vedere ora da dove esce.
Sul settimanale il DSS inizia a rivolgersi verso l'alto e se rompe area 10 dovrebbe iniziare il nuovo ciclo trimestrale.




lunedì 21 dicembre 2015

Bancari

I bancari su cui puntare, in caso di rimbalzo dell'indice, visti sul settimanale con la nuvola dell'ichimoku:







Ftse Mib40


Occhio all'eventuale rottura della ribassista di breve e dell'area 21500, che porterebbe l'indice a rimbalzare con obiettivo in area 22700-23000.

EL.EN


Per Elen ci si potrebbe provare con l'123 low.

Mondadori Editori


Per Mondadori il pullback sul canale non è stato perfetto, vi è affondato per paio di sedute consolidando sulla rialzista di breve, da dove sta provando a riprendersi chiudendo sulla mm150.
Non mi convince molto, i volumi scarseggiano, forse ha bisogno di consolidare ancora sopra il crocevia di linee.
Per ora rimango in osservazione senza intervenire. 

domenica 20 dicembre 2015

Prima Industrie


Su Prima provo una conta elliottiana; la correzione della precedente salita è avvenuta con in classico ABC, che ha portato il titolo sul 50% di fibo.
Se il titolo dovesse rompere al ribasso il punto C, avremmo la certezza che questa conta è sbagliata e che ci troviamo ancora in onda C; il ritracciamento in tal caso proseguirebbe al 61% di fibo.
Fino a prova contraria teniamo per buona la prima ipotesi, che la correzione sia finita; dal punto C è partita l'onda 1, seguita poi dall'onda 2 di correzione in abc; ora siamo in onda 3; solo sopra onda 1 avremo la certezza che la conta è giusta e quindi su rottura del box grande il buy ci sta tutto. Sopra il box più piccolo va fatto ugualmente un tentativo ma si corrono maggiori rischi.

Elica e Servizi Italia

Due small interessanti: Elica e Servizi Italia, titoli poco liquidi ma promettenti per la configurazione grafica attuale. 
Per Elica (sono già dentro con pochissimo) il buy scatterà sopra area 2 con l'uscita dal box e con la rottura della mm200.
Per Servizi Italia mi sono segnato area 3,88 dove corre la mm50. 



Ascopiave


Ascopiave rientra con una prima candela nel canale discendente chiudendo il gap e testando la mm200 e portandosi al test della rialzista di breve. Sotto questa dinamica chiuderò in perdita la posizione aperta sul pullback del canale.

Ftse Mib40



L'indice nel medio periodo si mantiene in laterale, nel breve il rimbalzo, iniziato dall'area 20550, subisce già una pausa. 
Difficile capire cosa aspettarsi nelle prossime settimane, che è periodo di vacanze e vedrà scarsi scambi.
Malgrado le trappole al rialzo e al ribasso, l'indice probabilmente si manterrà su questi livelli con close settimanali prossimi  all'area 21200, almeno è quello che mi aspetto guardando le ema e gli altri indicatori; un consolidamento in questa area consentirebbe all'indicatore ciclico di girarsi al rialzo anche sul settimanale, solo con la ciclicità possiamo sperare che il fuzzy riesca a risalire la china.
L'area dei 20500 rappresenta il livello di guardia da non rompere al ribasso pena il test della dinamica di lungo.

giovedì 17 dicembre 2015

Grafici

Qualche grafico per mostrare le prese di profitto nella giornata odierna con i titoli al test delle ema e/o delle prime resistenze.




Ftse Mib40


L'indice è sempre in congestione nel medio periodo; nel breve dal supporto statico è partita questa gamba al rialzo ma oggi sembra che si sia arenata, sono prevalse nel finale di seduta le prese di profitto specie per la debolezza del petrolio, che ha provocato l'arretramento dei titoli petroliferi, eni in testa.
Per domani vedrei come probabile la chiusura del gap e anche il test della dinamica appena recuperata; speriamo di non perderla e di non chiudere sotto altrimenti ci sarà ancora da soffrire da qui a fine anno.
Positiva in ogni caso la correlazione con le valute. Il dollar index appare ancora tonico e ciò depone a favore dalla salita. Le prossime giornate saranno particolarmente importanti...

martedì 15 dicembre 2015

Ascopiave


Per Ascopiave oggi è arrivata la conferma del pullback sul canale.

Unicredit


Molti titoli oggi, in sintonia con l'indice, fanno bene e i bancari sono oggi tra i migliori.Nel grafico sopra Unicredit rimbalza sull'area del gap e della parete inferiore del canale.

Ftse Mib40


L'indice rimbalza direttamente dall'area 20500 e la candela d'oggi disegna il pattern bullish one white soldier, pattern che ha bisogno di conferma con chiusura sopra il precedente close.
Al momento possiamo parlare solo di rimbalzo da ipervenduto, se poi sarà qualcosa di diverso lo vedremo strada facendo.
L'indicatore ciclico ci dice che è partito un nuovo ciclo bisettimanale; poichè il nuovo ciclo annuale che si vede sul mensile ancora deve iniziare, è da presumere che questo ciclo bisettimanale faccia parte del vecchio ciclo annuale e di conseguenza sarà un ciclo al ribasso e quindi dovrebbe fare un minimo più basso di quello attuale da cui è partito.

lunedì 14 dicembre 2015

Titoli in uptrend

Tra i pochi titoli che sono rimasti al rialzo richiamo l'attenzione su questi tre titoli. 
Acsm-Agam oggi ha testato il massimo con pochi volumi e domani potrebbe ritornare alla carica.
Hera non demorde e potrebbe riprovarci nei prossimi giorni a superare i massimi.
Panaria, dopo aver raggiunto il target del triangolo, sta correggendo con volumi in discesa e dovrebbe fare il pullback sulla statica.