mercoledì 29 aprile 2015

Generali Ass.


Generali sembra proprio diretta nell'area 161,8 % di fibo, completando l'abc con una c estesa, come si era detto nel precedente post.



Ftse Mib40


L'indice ieri ha ripiegato pesantemente, andando a chiudere sul supporto della congestione. E' possibile che da qui riesca ad abbozzare una qualche reazione per la giornata odierna ma mi aspetto un ulteriore approfondimento se non già oggi per i prossimi giorni.
E' la terza volta che l'area dei 23000 viene messa sotto pressione e di solito il terzo tentativo è quello che risulta decisivo, anche il quadro tecnico, con l'indicatore ciclico sul settimanale, e gli altri indicatori e oscillatori, si è deteriorato per cui c'è da aspettarsi che le posizioni long sui titoli, ancora aperte, ne verranno a soffrire.
Il primo possibile approdo in caso di discesa è l'area dei 22600, resistenza statica del settimanale e anche corrispondente al 23,8% del ritracciamento di fibo dell'intero movimento al rialzo. 

martedì 28 aprile 2015

Csp



Titolino che è sceso con scarsi volumi sul 38,2% di fibo, che di solito è il target di onda 4.
Nel grafo è inquadrato con una duplice forchetta di Andrews; anche le forchette indicherebbe che la correzione è agli sgoccioli,

Danieli & C.


A furia di  tracciare linee, spesso si è portati ad immaginare anche quello che è al di là dal venire... niente di più sbagliato. Da quando inizio a provare a contare le onde con la conta di Elliott, questa tendenza di provare a dare uno sguardo nel futuro è ancora più difficile da tenere a bada. 
Su Danieli mi son lasciato prendere la mano e ho fatto volare un po' l'immaginazione; spero che mi perdonerete, pubblico il grafico con l'avvertenza che questo è solo un percorso ipotizzabile, non è quello che accadrà; quanto sarà verosimile, è impossibile saperlo, nessuno ha la sfera di cristallo e non l'ho certo io. 

Conafi Prestitò


Conafi sotto la resistenza inizia a mostrare i muscoli. Vedere anche il precedente post sul settimanale.

Rcs Mediagroup


Secondo le aspettative Rcs che rompe con volumi in lieve aumento il massimo della candela impulsiva puntando verso il 161%, area anche della tline superiore del canale in downtrend; probabile un consolidamento a questi livelli prima che il titolo provi a rompere le resistenze.

lunedì 27 aprile 2015

Zignago Vetro


L'ultima candela conferma il rientro nel canale in uptrend e recupera la ribassista di medio periodo, per cui il precedente affondo può essere letto come un pullback sulla stessa dinamica.

Acsm-Agam


La correzione su Acs sembra essere giunta al termine.

Ternienergia


Titolino poco liquido e in quanto tale pericoloso ma che potrebbe dare soddisfazioni se riesce a rompere 1,96 con volumi.

Ftse Mib40


L'indice va deciso a ritestare il massimo in area 24100; forse già domani sapremo se rimarrà in congestione in una fascia più ampia o se riuscirà a rompere quel livello.

Tbs Group


Altro titolo interessante del mercato Aim: Tbs Group. Il titolo si porta nella parte alta del canale con scarsa pendenza, quasi a sembrare un laterale. Da tempo non riesce a superare la resistenza in area 1,82-1,86 e ultimamente sembra volerci riprovare con volumi in aumento.
La media mobile sui volumi è al rialzo nonostante il laterale e da notare l'oscillatore entrato oggi nell'ipercomprato anche con la sua componente lenta.
Potrebbe essere una distribuzione sui massimi, per cui meglio non anticipare.

Triboo Media



Triboo Media, titolo del mercato Aim, sembra iniziare a crearsi una base da cui ripartire.

FNM


Come avevamo detto, la correzione era finita per Fnm ed il mercato oggi ci regala una candela impulsiva; sulla quale applichiamo i livelli di Fibonacci, utili in caso di ritracciamento della candela.




Rcs Mediagroup


Con pochi volumi Rcs si porta in prossimità del 100% della candela impulsiva e alla tline superiore del canale in downtrend.

domenica 26 aprile 2015

Cairo Communication


Per Cairo la correzione potrebbe anche essere giunta al termine con il pullback sulla dinamica di medio periodo, altrimenti ci sono i livelli di Fibonacci ad indicarci i possibili target di onda c sul 100% o sul 161%

Alerion



Interessante Alerion, che, dopo il doppio  minimo sullo statico in area 2,30, inizia a fare massimi e minimi crescenti, con la mm50 che si inclina al rialzo e sembra prossima a crossare la mm200.
Tuttavia ci sono ancora resistenze importanti da rompere e finchè il titolo rimane sotto la dinamica di lungo, come si vede dal settimanale, meglio rimanere alla finestra e aspettare il momento proprizio. 





sabato 25 aprile 2015

FNM



Su Ferrovie Nord Milano la correzione sembra essere terminata sulla chiusura gap e sulla tline inferiore del canale, con onda 4 che fa un semplice movimento in tre onde (abc), disegnando un canale che è quasi orizzontale.

Banca Profilo


Con l'oops di Williams del 27 Febbraio il titolo ha iniziato a correggere ed ora la correzione sembra arrestarsi sulla tline inferiore del canale in downtrend e sulla mm200.
In realtà ci sono due elementi da considerare, per primo la candela impulsiva del 26/01 ancora attiva e la conta dell'ABC, nell'ipotesi che sia esatta.
La candela impulsiva del 26/01 ancora una volta viene ritracciata al 61,8 di fibo, livello che offre un basso rischio per un eventuale ingresso.
La conta dell'ABC incute cautela, perchè da qui il titolo potrebbe rimbalzare per fare onda 4 di C per poi ridiscendere a completare onda C sul 161% di fibo.
Naturalmente la conta potrebbe essere sbagliata, il movimento correttivo potrebbe essere un semplice movimento in tre onde e fermarsi qui, dove la tline del canale e la 200 fanno da supporto.
Quale sia l'ipotesi esatta, lo sapremo solo nei prossimi giorni.

Intesa Sanpaolo



Per ora Intesa non vuol saperne di scendere, anzi trovando supporto sulla mm50 sembra intenzionata a ritestare il dente mediano della forchetta di Andrew.
Se il titolo è in correzione abc e tutto lo lascia credere, probabilmente stiamo facendo onda b e di conseguenza la discesa verso il dente inferiore non tarderà ad arrivare, appena inizierà l'onda c.

Generali Ass.



La correzione in ABC permette di inquadrare meglio il titolo anche per quanto riguardo la conta elliottiana e permette di tracciare un ipotetico percorso lungo il quale il titolo potrebbe muoversi.

Secondo la teoria l'onda C, rispetto all'onda A, può essere minimale, ottimale ed estesa (pari cioè al 61,8% o al 100 % o al 161% di onda A).
Nel caso specifico poichè si è andato abbondantente oltre il 100% c'è da aspettarsi un'onda C estesa, pari al 161% di onda A e poichè l'onda C è composta da 5 onde, c'è d'aspettarsi un rimbalzo da questo livello (forse un pullback sul livello del 100%) a formare onda 4 di C  e poi di nuovo giù sul 161% a formare onda 5 che completa la C.

Ftse Mib40


Tutto lascia pensare che la congestione continuerà nei prossimi giorni e forse per tutta la settimana entrante e quindi i limiti delle oscillazioni saranno contenuti tra il massimo e il minimo della candela del 17/04 che fa da guida alla congestione. 
Con molta probabilità il movimento al rialzo nell'ambito della congestione continuerà all'inizio della settimana e quindi mi aspetto che l'indice vada a testare l'area dei 23700; di nuovo poi l'indice andrà a ritestare l'area dei 23000 in basso, anche se non si può escludere che lo faccia già da subito.
In ogni caso sarà l'uscita dalla congestione che ci indicherà la direzione up o down.

venerdì 24 aprile 2015

Ftse Mib40


L'indice sul settimanale rimbalza sull'ema veloce e guadagna quasi metà range della precedente candela negativa, laterale che la dice lunga sulla forza dell'attuale trend al rialzo.
L'indice in poche parole non vuol scendere e cerca di scaricare gli oscillatori con questa fase di lateralità che potrebbe continuare ancora per la settimana entrante.
Il dt oscillatore rivolto ancora verso il basso e altrettanto l'indicatore ciclico ma, come dicevo, se perdura il laterale, li vedremo presto girarsi e segnare un minimo, da cui si riprende a salire.
A stasera per il grafico sul giornaliero.

giovedì 23 aprile 2015

Rcs Mediagroup



Oggi di nuovo a tiro, sul nuovo test della rialzista e sulla candela impulsiva, ritracciata quasi del 100%.

Ftse Mib40


L'area dei 23000 tiene e si rimbalza nell'intraday; probabile a questo punto che l'indice continui a congestionare con la candela del 17 che fa da guida e per domani possibile il retest della dinamica gialla nella parte alta del range della candela guida.

domenica 19 aprile 2015

Enel




Enel, rotta la rialzista, precipita e sembra diretta al supporto statico in area  4,08.

Intesa Sanpaolo




La forchetta di Andrews risulta particolarmente efficiente quando i punti 1 e 3 vengono a costituire un doppio minimo (o un doppio massimo per la forchetta ribassista). 
Come si vede dal grafico, su Intesa Sanpaolo la forchetta avrebbe permesso di cogliere gli obiettivi di prezzo tra il dente inferiore e il mediano (e il mediano e l'inferiore per i swing correttivi).
Attualmente il titolo sta correggendo e secondo la forchetta dobbiamo attenderci il raggiungimento del dente inferiore.

Mittel


Sembra essere finita l'onda 4, come da prassi tra il 23,8 e il 38,2% di fibo. Il titolo chiude all'interno della flag con compressione dei volumi e della volatilità, dopo il pullback sulla mm50.

Dax30


Alan Andrew inventò la famosa forchetta conosciuta col suo nome con lo scopo di calcolare degli obiettivi di prezzo. Una volta configurato il tool, il  prezzo (o l'indice) si sposta da un dente all'altro, dal dente inferiore a quello mediano e dal mediano al dente superiore (viceversa per la forchetta ribassista).
Nel caso del dax la forchetta ha adempiuto al suo scopo e il tool è risultato particolarmente efficiente nell'individuare degli obiettivi di prezzo.
Ora il dax è in correzione e sembra avere ancora spazio da percorrere al ribasso, punta sull'ema più lenta e sulla dinamica gialla.

sabato 18 aprile 2015

Rcs Mediagroup


Il ritracciamento sulla candela impulsiva si è spinto tra il 50 e il 61 % di fibo; ora bisogna vedere se tiene questo livello o se il titolo vorrà testare di nuovo la rialzista dal momento che è  molto vicina.



Sul settimanale la resistenza  si fa sentire; gli indicatori promettono bene ma da soli possono poco se il titolo non passa quella resistenza


Conafi Prestitò


Titolino molto interessante Conafi Prestitò per come si presenta sul settimanale, ma anche pericoloso perchè è un titolo poco liquido con alto spread tra denaro e lettera, 
Il titolo si è portato negli ultimi mesi con volumi a ridosso della resistenza statica (area 0,37-0,38), senza riuscire a violarla; considerando le ema ancora al rialzo e la buona disposizione degli indicatori potrebbe provarci di nuovo.

Intesa Sanpaolo


Chiude poco sotto la rialzista ed è destinata a scendere ancora; il target minimo del doppio massimo di breve la vede sopra il canale in area 1,92

Ftse Mib40


Sul giornaliero l'indice, dopo aver rotto i supporti dinamici secondari, con le ema che accennano ad incurvarsi, punta al primo ritracciamento di Fibonacci in area 22640. 



Sul settimanale brutta candela che punta a testare l'ema veloce, con l'oscillatore che esce con la componente veloce dall'ipercomprato, dando segnale sell, e indicatore ciclico che brekka la zero line ad indicare la massima accelerazione del movimento pendolare verso il basso.

giovedì 16 aprile 2015

Molmed


Su molmed ho tracciato le estensioni di Fibonacci sulle due candele impulsive del 23/3 e del 13/4.
La prima candela impulsiva non è stata ritracciata al 50-61% e non sarebbe stato possibile un ingresso su debolezza.
Sulla seconda candela, che pare aver soppiantato la prima, ci siamo avvicinati al 50% senza raggiungerlo. Potrà bastare? Difficile dirlo... il titolo rimane sotto osservazione.

Pierrel



Esplode su una news Pierrel, titolino nella black list della Consob, con breakout dei volumi e della congestione di medio periodo.
Per quanto riguardo l'analisi tecnica, non c'era nulla che facesse pensare all'imminente esplosione, se non forse il cross delle due medie ma poco significativo per l'inclinazione delle stesse.

Intesa SanPaolo


Aggiorniamo anche il grafico di intesa; per ora siamo ancora nel laterale sui massimi. Se l'indice continuerà a scendere, anche intesa scenderà e in prima battuta ce la ritroviamo in area 2,98 sulla rialzista gialla e sulla mm50, che procedono appaiate al rialzo.

Ftse Mib


L'indice si appoggia sulla trend viola; se domani la rompe, come appare probabile, verrà chiuso il primo gap e si aprirà la strada per ulteriori approfondimenti.

mercoledì 15 aprile 2015

Class Editori


L'area di resistenza sopra il 100% di fibo si sta rivelando molto ostica per class.
Il titolo ci ha riprovato più volte senza riuscirvi; se ci riesce, c'è da aspettarsi un bel allungo sino alle parti alte del canale.
Al momento ha bisogno di consolidare su questi livelli per caricare la molla e riprovarci .

Enel Green Power


Secondo close a salire dopo la rottura della dinamica e breakout della mm50.

Rcs Mediagroup


Rcs è scesa anche oggi anche se con volumi sotto la media e con close ancora nel range della candela di breakout della dinamica, situazione quindi ambigua per chi è rimasto dentro.
In ogni caso,considerando come impulsiva la candela del 9 Aprile, valuterei un ingresso sul ritracciamento del 50-61% della stessa candela, area dove verrebbe a testare la mm50 e la rialzista del canale.


Ftse Mib


L'indice si sta infilando in un vicolo cieco? Continua a salire, mentre l'oscillatore scende; ci siamo abituati alla divergenza, è vero...  pero' questa volta il cuneo ci mette in alert; da monitorare l'eventuale violazione della tline verde e a seguire quella viola... gap permettendo.

martedì 14 aprile 2015

Intesa Sanpaolo



Il mercato inizia a respirare e scattano le prese di beneficio su molti titoli; intesa aveva già dato segni di debolezza alcune sedute fa con la rottura della rialzista più vicina; oggi il titolo ha accelerato al ribasso e, se prosegue questo movimento, c'è la possibilità di un ingresso su debolezza in area 2,96-2,90 area dove il titolo andrebbe a testare la mm50, il livello di  fibo del 161%, la rialzista gialla oltre a fare un pullback sul precedente canale.

Vi segnalo anche il post e il grafico di elliottwaves con la conta elliottiana

lunedì 13 aprile 2015

Zignago Vetro


Siamo sulla tline superore del canale, sopra il 261% di fibo e prossimi al target del 423% della candela impulsiva del 27 Gennaio. Probabili le prese di profitto su questi livelli ma il trend rimane al rialzo e al break del canale con volumi scatta un altro segnale di acquisto.

Acsm-Agam


Il titolo ha sentito il livello 261% di fibo; a questo livello sono scattate delle prese di profitto. E' lecito attendersi una fase di laterale sui massimi attuali; sopra il massimo della candela scatta un altro segnale di acquisto.



Ftse Mib



Uno sguardo all'indice è doveroso, per il livello di ipercomprato oltre alla divergenza degli indicatori. Oggi chiude sulla tline superiore del canale. Se riesce a rompere, andrà a testare il massimo del 2009 che corrisponde al 261 di fibo.
Al contrario se ricade da qui, il primo segnale di alert sarà  la perdita della rialzista verde di breve,  e successivamente la perdita del canale; in questo ultimo caso rivedremo l'indice sul 161 di fibo.

domenica 12 aprile 2015

Cairo Communication



E' il momento degli editoriali? Molti editoriali sono in fermento; i segnali di analisi tecnica indicano un probabile aumento della volatilità su questi titoli con conseguenti sorprese.
Abbiamo già parlato di Rcs ma potremmo aggiungere Grandi editori L'espresso (sotto la resistenza di medio periodo in area 1,30-1,31), Mondadori Ed. (sull'area del gap 1,14), Class Ed. ed altri.
Qui si soffermiamo su Cairo, prossimo al crocevia  tra la rialzista di medio periodo e la ribassista di breve; buoni i volumi ed oscillatore in ipercomprato.

Ftse Mib



Candela settimanale, che dopo aver lasciato un gap aperto, chiude sui massimi, ad indicare la forza del trendup,.. indice quindi che continua a salire nonostante le divergenze sugli indicatori e nonostante la fase discendente del ciclo, evento abbastanza raro che si verifica proprio quando il trend è molto forte.
Prossima resistenza in area 24600, massimo del 2009, e poco sopra l'indice  testerà anche il dente superiore della forchetta di Andrew.
E' chiaro che prima o poi l'indice dovrà prendere fiato e dovrà fare qualche candela di respiro; al momento non c'è nulla che ci faccia pensare ad un'inversione e anzi è presumibile che piccole prese di profitto  possano portare più ad una fase di lateralità che ad un vero e proprio ritracciamento.

Intanto il Dax viaggia sopra il dente superiore della forchetta e finchè continua a salire, possiamo essere sicuri che il nostrano lo seguirà.



Eni


Eni ben impostato sul settimanale con chiusura sui massimi della candela e con  le due componenti dell'oscillatore prossime all'incrocio. Prossimo ostacolo la trendline inferiore del canale.