sabato 30 maggio 2015

Unicredit


Come intesa è in trend long di medio periodo anche se ha fatto meno strada. Il titolo non riesce a superare la resistenza in area 6,50 ed è prossimo alla rialzista; vedremo quale strada vorrà prendere, anche qui divergenze ribassiste sugli indicatori,

Intesa Sanpaolo


Intesa è forse il titolo più forte dell'ita40, trend chiaramente long, nel breve è in laterale sui massimi, l'uscita dal laterale ci dirà se ha ancora strada da percorrere o se ha bisogno di correggere; la lieve divergenza al ribasso darebbe qualche chance in più alla seconda ipotesi ma non è affatto da escludere la prima. Da monitorare insieme agli altri titoli pesanti per capire dove andrà l'indice.

Enel



Enel venerdì ha sentito la resistenza; se non invalida questa candela la divergenza farà il resto ed è uno dei titoli con maggior peso sull'indice.

Ftse Mib40

Il primo pensiero è per l'indice in questo fine settimana, che mi ha visto alleggerire di molto le poche posizioni long, nel timore di possibili prese di profitto. Vediamo i grafici nei diversi timeframe:


Nel giornaliero l'impostazione di fondo rimane long, tuttavia l'indice si avvicina alla rialzista e il rischio di prese profitto  diventa elevato se l'area dei 23000 dovesse cedere. In questa evenienza si potrebbe sviluppare una volatilità imprevedibile, che ci porterebbe in poche sedute a chiudere il gap e e a testare la parete inferiore del canale in downtrend. Per ora è solo un rischio, nulla vieta che il mercato torni a testare l'area dei 24000-24100  e che riprenda a salire sorprendendo ancora.
Poichè mi sembra più probabile un proseguimento della correzione, terrei ben a mente l'area supportiva dei 23000-22900 sotto la quale sono da chiudere le posizioni long residue.



Il settimanale e il mensile, a conferma di quanto già detto, illustrano bene l'area di resistenza sotto la quale ci troviamo e il rischio di discesa in caso di violazione dell'area supportiva.





giovedì 28 maggio 2015

Acsm-Agam



Mi piace poco la candela di ieri che sfiora il precedente massimo.

Stm


Stm è l'altro titolo che ieri ha brillato a piazza affari; per ora sembra un pullback ribassista.

Finmeccanica


Un segnale un po' plateale quello dato da Finmeccanica ieri; penso che sia sfuggito a pochi.

Methorios Capital


Methorios C., titolo del mercato aim, si presenta sempre in laterale; ci sono tuttavia piccoli segnali sugli indicatori, che sembrano presagire una rottura del laterale.

mercoledì 27 maggio 2015

Ftse Mib40


L'indice ieri ha fatto una bella candela, portandosi nella parte alta del laterale. Sul settimanale gli indicatori sembrano tutti predisposti ad indicare ulteriore rialzo ma la candela del settimanale è ancora incompleta, vedremo come evolverà la situazione in questi ultimi due giorni della settimana. Fin quando non verrà rotto anche il massimo di Aprile (area 24100), dovremo temere le insidie del mercato.


OT: Come avete notato, ho adeguato il blog con l'aiuto di un amico alla nuova normativa sui cookie; purtroppo nel nostro paese hanno la capacità di rendere la vita sempre più difficile, poco ci è mancato che rinunciassi a tenere aperto questo spazio. Molti ancora non lo sanno e mancano ormai pochi giorni, bisogna adeguarsi entro il 2 giugno, pena salate sanzioni. Chi fosse interessato, può avere informazioni adeguate anche sul faidate di questo adeguamento su enoitaca, un link al quale rimando senza ripetere le stesse cose.

martedì 26 maggio 2015

Ftse Mib40


Candela di indecisione per l'indice ma è ad ogni modo una candela con massimo e minimo inferiori e quindi ci dice che la correzione continua, per cui i long avrenno a soffrirne (stop più stretti o hedging sull'indice). Sono stato tentato di aggiornare il canale discendente, il 22 c.m. abbiamo fatto un nuovo massimo, che è più basso di quello del 28 Aprile ma forse più significativo; tra pochi giorni sapremo se l'indice ha fatto un pullback sul'attuale canale ma ci credo poco e, aspettandomi il peggio, meglio correre ai ripari.

lunedì 25 maggio 2015

La Doria


Gap ancora aperto per pochi tick, nulla però ci dice che se lo chiude riparta da lì; l'oscillatore sul settimanale in ipervenduto lascia pensare che non è ancora il momento.

Carraro


Potrebbe trovare una base in quest'area per ripartire, buona la situazione degli indicatori sul giornaliero; sul settimanale il dtoscillatore in ipervenduto ci dice di aspettare ancora. Se perde la rialzista può andare sul 161% di fibo facendo una c estesa.

Ascopiave



Sempre in portafoglio con un cippino; se rompe la congestione incremento, sotto c'è lo stop. Il dtoscillatore in ipercomprato lascia ben sperare ma sul settimanale è ancora in ipervenduto.

Ftse Mib40


L'indice ritorna sotto la ribassista fermandosi sulla mm50; se continua la discesa testerà la rialzista e chiuderà il gap. Oggi si son visti pochi volumi ed anche i 5 titoli più pesanti dell'ita40 (eni, enel, intesa, generali ed  unicredit), son scesi con volumi inferiori alla media; non è da escludersi per domani un recupero o quantomeno una pausa del movimento appena iniziato.

Acsm-Agam


Oggi il titolo è in controtendenza nonostante lo stacco del dividendo. La prorealtime ha provveduto già alla rettifica e ne approfittiamo per aggiornare.
Purtroppo va maluccio Cairo, l'altro mio cavallo di battaglia, ormai in sofferenza e con molta probabilità domani dovrò decidere se uscire o meno dalla posizione.

domenica 24 maggio 2015

Ftse Mib40


L'indice sul settimanale rompe di misura la ribassista, Se questa rottura venisse confermata con la prossima candela settimanale si porrebbero le basi per la fine della correzione e la ripresa del trend di medio periodo al rialzo.
Anche gli indicatori appaiono avvalorare l'ipotesi della fine della correzione; l'indicatore ciclico uncina verso l'alto indicando l'inizio di un nuovo ciclo, così pure l'oscillatore uscendo dall'ipervenduto dà segnale buy. 




Sul giornaliero le ultime 3 sedute con candele dal corpo piccolo indicano sia una perdita della forza al rialzo sia una compressione della volatilità, per cui potremmo assistere a movimenti anche bruschi che in caso di prese di profitto potrebbero portare l'indice a testare le ema. 

Trevi



Trevi continua a far soffrire chi è rimasto dentro; il dtoscillatore ha verso positivo sul giornaliero ma è in ipervenduto sul settimanale... situazione molto a rischio, se il titolo non si riprende subito, si va a testare l'area 2 euro.

Acsm-Agam



Sul settimanale appare evidente come il titolo faccia fatica a rompere la dinamica che viene da lontano; i volumi sono sopra la media, l'indicatore ciclico ci dice poco perchè oscilla attorno alla zero line senza compiere un ciclo completo; l'oscillatore purtroppo tarda a girarsi.


Sul giornaliero ha disegnato una candela non molto bella; venerdì sembrava che volesse scattare invece, dopo aver illuso, ritornava sui suoi passi un pelo sopra la precedente area di consolidamento.
Il CCI in ipercomprato sembra promettere bene, i volumi nella media mensile.


Ascopiave


Titolo che sta congestionando sotto il massimo di aprile, i volumi abbastanza alti testimoniano l'interesse sul titolo;  l'indicatore ciclico inizia a curvarsi poco sotto la linea della zero mente l'oscillatore va in ipervenduto con la componente veloce.


Banca Profilo


Candela con massimo e minimo inferiori sul settimanale per Profilo, volumi bassi e indicatori come sugli altri titoli, che suggeriscono una situazione di attesa.

Carraro


Carraro è ancora sulla dinamica; l'uscita dal canale chiamerà il buy, l'indicatore ciclico accenna a girarsi ma l'oscillatore in ipervenduto suggerisce di aspettare ancora,

Cairo Communication


Cairo ha un po' sofferto nelle ultime giornate di mercato, titolo a cui sono particolarmente interessato.
Sul settimanale appare evidente il pullback sulla dinamica e da lì si è mosso solo in laterale,
L'indicatore ciclico sembra favorevole ad un rialzo ma fin quando l'oscillatore rimarrà in ipervenduto, il pericolo di uno stop non è da sottovalutare.

Tbs Group


Sul settimanale Tbs perde la rialzista di breve ma la perdita potrebbe avere scarsa rilevanza dal momento che il titolo sta in laterale.
L'indicatore ciclico e il dtoscillatore, orientati al ribasso, suggeriscono che occorre ancora tempo prima di vedere un rialzo. Sappiamo però che gli indicatori si muovono sempre in ritardo rispetto al prezzo e quindi non si possono escludere sorprese.

mercoledì 20 maggio 2015

Acsm-Agam



Per un tick l'ultima candela chiude sopra la candela dell'11. Qui i volumi raccontano un'altra storia e l'astro che incrocia ci dice che le bollinger stanno ad indicarci un'esplosione della volatilità. Sarà nella direzione giusta? Bisogna sempre tenere in considerazione le possibilità più sfavorevoli, anche se tutto concorre a dirci che dovremmo raccogliere i frutti di quanto abbiamo seminato.

Banca Finnat


Due giornate fa c'è stata una nuova spinta al rialzo e l'astro, infatti, ha incrociato a significare l'allargamento delle bollinger dopo la stretta. Questo è avvenuto senza volumi e ora il titolo sente la resistenza del canale e sembrava voler andar giù senza volumi.
Il mercato è pieno di insidie, di falsi segnali dove è difficile districarsi; in questi casi non resta che rimanere fermi ad osservare. 

martedì 19 maggio 2015

Panariagroup


Potrebbe aver fatto un massimo con quest'ultima candela; se è così bisognerà aggiornare il canale; diversi titoli sono in correzione e come panaria forse stanno completando una b per cui la correzione deve ancora fare il suo corso. Il mercato smentirà o darà conferma a quest'ipotesi; vedremo nei prossimi giorni.

Methorios Capital


Finchè non esce dal laterale preferisco non prendere posizione; i titoli dell'Aim richiedono più precauzioni.

Cairo C.



Sembra pronto per un balzo a giudicare dall'rsi e dall'oscillatore prossimo ad entrare nell'ipercomprato.

Astm


Come avevo temuto ieri, la mia uscita dal titolo si è rivelata un errore, E' stata dettata più dal timore di un'ulteriore correzione dell'indice che dai segnali sul titolo.
Un possibile rientro, se pure in quantità più modeste, dipenderà da eventuali sviluppi; qualche possibilità ci potrebbe stare.

Banca Profilo


Sembra voler partire il rimbalzo.

lunedì 18 maggio 2015

Triboo Media


Altro titolo dell'Aim, che mi guardo più per ragioni di studio, con un vecchio piano di lavoro sulla volatilità, anche per rivedermi l'ultimate caduto in quest'ultimi giorni sotto la mia attenzione.
Il titolo sembra tenere la rialzista disegnando un martello, l'ultimate in divergenza di breve e bollinger che iniziano a comprimersi (non nel grafico).

Tbs group


Tbs ieri ha sorpreso; ha recuperato lo stacco dividendo, mettendo a segno un +2,65% rimbalzando sulla rialzista di breve e sulle medie.
E' ancora presto per un nuovo ingresso e finchè non esce dal canale superando quota 1,85, non rimane che attendere; è l'unica strategia vincente nel quadro generale del mercato che si imbarcamena tra rialzi e ribassi e ancora non si intravvede la fine della correzione.
Cerchiamo di praticare l'arte dell'attesa come ci è stato insegnato e cerchiamo di evitare i coltelli che cadono, strategia spesso fallimentare, anche se ne subiamo il fascino e siamo tentati di farci coinvolgere.

Astm


Ieri son uscito da Astm, forse sbagliando, ma la situazione dell'indice preoccupava e dei miei tre cavalli di battaglia Astm era l'unico che non saliva, anzi era sceso anche con buoni volumi. Volendo alleggerire l'esposizione ho deciso di uscire dal titolo.
Si comportavano invece bene gli altri due Cairo e Acs, bene anche Tbs, dove sono posizionato con poco peso, una spezzatura di vecchia data.

A guardarlo adesso non è messo male e se riuscisse a rompere la 50, farebbe sicuramente meglio. Male che vada abbiamo portato in cassa un piccolo profitto e non è poco di questi tempi.

Ftse Mib40



Stamani mi è capitato di dare uno sguardo all'indice con un piano di lavoro che non usavo da tempo, l'ichimoku.
Non ci sorprende l'impostazione rialzista,con la  nuvola verde inclinata verso l'alto e che fa da supporto; ci sorprende invece che siamo in un momento delicato con l'indice che potrebbe penetrare nella nuvola ad indicare continuazione della correzione; per ora sembra voler rimbalzare e ci aspettiamo almeno per la giornata odierna un miglioramento della situazione, forse riusciamo  a chiudere anche il gap, nonostante la direzione orizzontale della nuvola del futuro ci faccia propendere per una fase di laterità prolungata.

domenica 17 maggio 2015

Frendy Energy



Titolo del mercato Aim... nella giornata di venerdì ha testato la dinamica sentendone la resistenza. Non mi sembra ancora pronto per un buy, aspetto ancora,

Acsm-Agam


Nuovo test della rialzista e quarta candela inside con compressione dei volumi: molla sempre carica e anche qui speriamo di non prenderci una sberla.

Ascopiave


Forse è stato un errore aver anticipato con un piccolo ingresso; continua a consolidare e nulla è cambiato sul titolo ma la situazione sull'indice e la stagionalità avversa mi fanno temere il peggio.



Astm


Sarà questo il vero Bucefalo? Dei tre (con Cairo e Acs) è quello che si sta comportando meglio; con l'indice che sembra voler proseguire la correzione, occorre tenere tanti di occhi aperti, perchè quando la strada è accidentata anche il miglior puledro può inciampare.


Csp


Raggiunge l'area del 61,8 di fibo, chiude il gap e rimbalza nel finale di seduta chiudendo sopra la 200; possibile ulteriore rimbalzo da qui ma ha bisogno di consilidare prima su questi livelli.

Trevi


Rimane ancora aggrappata all'area della proiezione ma potrebbe testare la statica più lontana nonostante la divergenza al rialzo.




Banca Profilo


continua a scendere seguendo la tline del canale; non è da escludere un appoggio sulla rialzista.


Cairo C.


La candela del giorno 8 mi hanno dato l'impressione di cavalcare un vero cavallo di razza. I giorni a seguire mi hanno fatto ricredere, più che un Bucefalo ero in groppa a Ronzinante; spero di non svegliarmi sull'asino di Sancho Panza.



Autogrill


Per Autogrill potrebbe essere qualcosa più di un pullback considerando i volumi molto alti.

Mediaset


Come per Fiat pullback sulla dinamica; domani stacca il dividendo e dovrebbe continuare a correggere seguendo il canale.