giovedì 30 giugno 2016

Piaggio


Piaggio oggi si è mossa ma rimane ancora all'interno della congestione di breve.

Mondo Tv


Per Mondo Tv l'evoluzione più probabile è la rottura al rialzo della congestione e quindi della ribassista. In alternativa potrebbe ritestare la parete inferiore del canale in area 2,98 dove cade la proiezione del canale. Da archiviare al momento l'ipotesi più pessimista che la vedrebbe in area 2 euro sulla proiezione viola.


Astm e Banca Generali

Due small interessanti.



Prysmian


Prysmian rompe la congestione: la divergenza sul cci colpisce ancora.

Ternienergia


Invece questo titolaccio mi è entrato e domani saprò se mi toccherà stopparlo o meno.

Banca MPS


Peccato per pochi tick non mi è entrata sulla proiezione: in AH come altri bancari inizia a volare.

Sogefi


Sogefi al test della ribassista.

Acea


Acea chiude i gap e potrebbe anche negare il target del doppio massimo se rientra al piano di sopra.

Acsm-Agam


Oggi è arrivato a fare +7% e si poteva prendere agevolmente profitto. 

mercoledì 29 giugno 2016

Ftse Mib40



Continua il rimbalzo dell'indice senza la partecipazione corale dei bancari, oggi a tirare sono stati i titoli petroliferi e dei servizi Enel e Telecom.

Tra i titoli segnalati ieri brillano Datalogic,  Mediaset e Telecom.
Domani potrebbero svegliarsi i bancari, oggi solo 1,48% per Intesa  e 2,50% per Unicredit.

Indici guida



Gli indici guida appaiono molto tonici, in particolare l'SP500, dopo la falsa rottura dell'area 2020 oggi ha aperto in gap up e ora mira di nuovo all'area dei massimi assoluti.

Servizi Italia e Snai,



Servizi Italia scambia poco o niente specie in questo periodo: il titolo è in prossimità della parete della canalizzazione di medio periodo.





Anche Snai si appresta a testare una resistenza dinamica.

Astm, Csp ed Esprinet

Tre small che trovo interessanti; Astm, Csp, Esprinet




martedì 28 giugno 2016

Buzzi Unicem


Candela inside long tale per Buzzi.

Sogefi


Interessante anche Sogefi

Salini Impregilo


L'ultima candela insiste ancora sulla parete del canale.

Datalogic


Datalogic rimbalza sul canale.

Maire Tecnimont


Maire T. già partita dalla proiezione del box. Mi aspettavo un pullback sul canale.

Prysmian, Telecom e Unipolsai,

Altre big interessanti.




Unicredit


Unicredit ancora negativo nonostante il rimbalzo dell'indice. Sarebbe davvero strano se il rimbalzo continuasse senza l'apporto del titolo maledetto.

Fiat Chrysler e Mediaset

Anche su Fiat e Mediaset c'è divergenza al rialzo sul cci.



Banco Popolare e Banca Popolare Emilia e Romagna,

Altri due bancari con divergenza rialzista sul cci. Pattern candlestick, homing pigeon, per Banco Popolare.



Banca MPS


I bancari sono i titoli più bastonati e potrebbero offrire lo spunto per un trade di breve respiro, specie tra quelli che hanno corso poco o niente in questa seduta. I titoli che più preferisco, ormai chi mi legge dovrebbe averlo ben capito, sono quelli con divergenza rialzista sul cci, indicatore che più di tutti mi ha dato soddisfazioni e che difficilmente tradisce.
Di solito il buy scatta su rottura di una congestione di breve o della ribassista più vicina, altre volte in caso di bullish harami si seguono i criteri del pattern candlestick. Nel caso di Montepaschi il buy scatta al recupero del canale e dello statico perso.


Ftse Mib40


L'indice, dal supporto settimanale dei 15000, rimbalza formando un bullish harami, un pattern candlestick, che appare su diversi titoli del paniere.
Il target di questo rimbalzo è sulla ribassista, se il rimbalzo prosegue; in ogni caso bisogna essere prudenti perché i capovolgimenti di fronte sono all'ordine del giorno per l'alta volatilità.


lunedì 27 giugno 2016

SP500


Per l'SP500 non regge l'area 2020 e l'indice raggiunge subito i 2000. Prossimi supporti 1970 e 1930, che sono supporti statici e anche livelli del 50 e del 61% di fibo.

Generali Assicurazioni e Intesa Sanpaolo




Anche se non si possono escludere rimbalzi improvvisi su mosse della politica i titoli, un esempio tra tanti Generali e Intesa, hanno ancora spazio di discesa. Violati i supporti la discesa ha acceso dei target al ribasso molto pesanti.

domenica 26 giugno 2016

Generali Ass.e Snam




Entrambi i titoli hanno un gap da chiudere 

Eni


Eni va a testare kumo e rialzista. Potrebbe anche rimbalzare e dare una mano all'indice.

Enel

Enel è messa proprio male: perde nuvola e rialzista.

Tesmec



Tesmec va a testare la parete inferiore del canale di medio periodo

Ternienergia


Ternienergia titolo bastonato  come tante small; l'ultima candela perde contatto con l'area del gap e insiste sul minimo assoluto.

Saes Getters


Saes tutto sommato se la cava. 

Erg


Erg di nuovo sull'area del gap già chiuso. Potrà bastare?

Acs, I Grandi Viaggi, Servizi Italia e Snai

Grafici aggiornati di alcune small che seguivo.






sabato 25 giugno 2016

Ftse Mib40


Se nella giornata di Giovedì mi ero un po' rammaricato per essere rimasto fuori dal mercato, Venerdì mattina non riuscivo a credere a quanto leggevo. Quando tutto sembrava confermare il Remain, è arrivato il Leave ed ha affossato i mercati e in particolare il nostro indice, che ha già le sue debolezze.
Le ragioni mi sembrano abbastanza evidenti: il Brexit non solo sancisce l'uscita del Regno Unito dall'Unione Europea, ma segna la disaffezione dei popoli dall'UE, che ha portato, così come è stata concepita, solo miseria e burocrazia e segna quindi l'inizio evidente di una disgregazione. Purtroppo rimaniamo scettici sulla possibilità di una possibile cambiamento di politica ma saremo ben lieti se chi governa riuscirà a smentirci.
Il discorso è lungo e complesso ed esula dagli obiettivi di questo blog, che si limita a leggere i grafici ed interpretarli nei limiti di quello che ci possono suggerire.

Ritornando all'analisi tecnica, la candela della Brexit chiude sui minimi di giornata, sull'area statica dei 15700, rompendo l'ultima rialzista. La prima impressione è che ci sia stata una forte reazione emotiva e che quindi ci troviamo in una situazione di eccesso. Nel breve quindi dovremmo assistere ad un rimbalzo.
Il settimanale, tuttavia, ci fa essere ancora pessimisti: appare evidente che l'indice punta all'importante area statica dei 15000. Per la settimana prossima è meglio essere prudenti e limitare la propria attività all'intraday rimanendo per il resto alla finestra. E' ancora presto per capire se si siano create delle opportunità di acquisto o meno.
Sul mercato chi si sente cacciatore finisce spesso per scoprirsi preda.